Yesterday - scuola di chitarra online Trieste

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ACCORDI e CANZONI > CANZONI
Yesterday

Origine e storia
Yesterday è un brano musicale dei Beatles, composto da Paul McCartney ma accreditato alla coppia Lennon/McCartney.
Pubblicato nel 1965 nell'album Help!, secondo il Guinness Book of Records è la canzone che vanta il maggior numero di cover, con più di 1.600 versioni registrate. Secondo la Broadcast Music Incorporated (BMI) durante il ventesimo secolo, ha avuto nei soli Stati Uniti circa 7 milioni di passaggi radio-televisivi.
Nel 1997 riceve il Grammy Hall of Fame Award.
Nel 1999 una votazione condotta dal secondo canale radio della BBC tra ascoltatori ed esperti l'ha premiata canzone più bella del ventesimo secolo. Nel 2000, l'emittente televisiva MTV e la rivista Rolling Stone l'hanno scelta come canzone pop numero 1 di tutti i tempi.
Struttura
Il brano è scritto  in tonalità di re minore come la maggior parte delle più belle e famose canzoni e musiche nel mondo. In realtà oscilla tra il re min. e la sua relativa maggiore di Fa. La cosa interessante è la sua metrica cioè di solito nelle canzoni le frasi sono fatte da 4 battute e il periodo da 8, in questo caso abbiamo una forma irregolare di un periodo di 9 battute che suona benissimo e naturale.
Secondo i biografi di McCartney e dei Beatles, McCartney compose l'intera melodia in sogno, nella sua stanza nella casa della sua fidanzata Jane Asher e della sua famiglia, in Wimpole Street, a Londra. Al risveglio, corse ad un pianoforte e suonò il pezzo, per evitare che scivolasse nei recessi della sua mente.
La preoccupazione iniziale di McCartney fu di avere inconsciamente plagiato il lavoro di qualcun altro. Così spiegò la situazione: «Per circa un mese mi aggirai chiedendo alla gente dell'ambiente musicale se l'avevano mai sentita prima. Alla fine era come riportare un oggetto smarrito alla polizia. Pensai che se nessuno la reclamava dopo qualche settimana avrei potuto tenerla.»
Dopo essersi convinto di non avere derubato nessuno della sua melodia, McCartney cominciò a scrivere il testo. Come Lennon e McCartney erano soliti fare, un testo temporaneo di lavoro, intitolato "Scrambled Eggs (uova strapazzate) venne usato per la canzone fino a quando non fosse stato trovato qualcosa di più adatto.
Durante le riprese del film Help!, un piano venne piazzato su uno dei palcoscenici dove si sarebbe girato, e McCartney ne approfittò per lavorare alla canzone. Il regista Richard Lester infine perse la pazienza, e disse a McCartney di finire di scrivere la canzone o il piano sarebbe stato rimosso. Anche la pazienza degli altri Beatles fu messa alla prova dall'ossessione di McCartney. Harrison disse: «Accidenti, parla in continuazione di questa canzone. Come se fosse Beethoven!»
McCartney sostenne di avere scritto Yesterday durante la tournée dei Beatles in Francia nel 1964; la canzone non venne però pubblicata fino all'estate del 1965. Nel frattempo, i Beatles pubblicarono due album: Beatles for Sale e A Hard Day's Night, in cui la canzone non venne inserita. Il ritardo potrebbe essere stato dovuto a disaccordi tra McCartney e George Martin riguardo all'arrangiamento della canzone, o l'opinione degli altri Beatles che pensavano non corrispondesse alla loro immagine.
Lennon più tardi ricostruì:
«La canzone fu in circolazione per mesi e mesi prima che la completassimo. Ogni volta che ci riunivamo per scrivere canzoni per una sessione di registrazione, tornava fuori. Paul la scrisse quasi completamente, ma proprio non riuscivamo a trovare il titolo giusto. La chiamammo Scrambled Eggs e divenne uno scherzo tra di noi. Ci convincemmo che solo un titolo composto da una sola parola sarebbe stato adatto, ma non riuscivamo a trovare quello giusto. Poi un mattino Paul si svegliò e la canzone e il titolo erano entrambi là, completi. In un certo senso mi dispiacque, ci eravamo fatti così tante risate.»
Il 27 maggio 1965 McCartney e la Asher volarono a Lisbona per una vacanza ad Albufeira, Algarve, in casa di Bruce Welsh, cantante degli Shadows. McCartney si fece prestare una chitarra e completò il suo lavoro su Yesterday.
La canzone venne offerta a Chris Farlowe, prima che i Beatles la registrassero, ma lui la rifiutò perché la considerava "troppo tenera".
Fu la prima canzone eseguita da un solo componente della band, infatti nessun altro dei Beatles oltre a McCartney e ad un quartetto d'archi partecipò alla sua registrazione.

Testo e traduzione
Yesterday, all my troubles seemed so far away
Ieri, tutti i miei problemi sembravano così lontani
Now it looks as though they're here to stay
Ora sembra come se fossero qui per restare
Oh, I believe in yesterday
Oh, io credo nel passato


Suddenly, I'm not half the man I used to be
Improvvisamente, non sono nemmeno la metà dell'uomo che ero solito essere
There's a shadow hanging over me
C'è un'ombra che incombe su di me
Oh, yesterday came suddenly
Oh, il passato venne improvvisamente


Why she had to go
Perché lei è dovuta andarsene?
I don't know, she wouldn't say
Non lo so, non volle dirlo
I said something wrong
Dissi qualcosa di sbagliato
Now I long for yesterday
Ora desidero ardentemente il passato



Yesterday, love was such an easy game to play
L'amore era un gioco così facile da giocare
Now I need a place to hide away
Ora ho bisogno di un posto dove nascondermi
Oh, I believe in yesterday
Oh, io credo nel passato


Why she had to go
Perché lei è dovuta andarsene?
I don't know, she wouldn't say
Non lo so, non volle dirlo
I said something wrong
Dissi qualcosa di sbagliato
Now I long for yesterday
Ora desidero ardentemente il passato


Yesterday, love was such an easy game to play
L'amore era un gioco così facile da giocare
Now I need a place to hide away
Ora ho bisogno di un posto dove nascondermi
Oh, I believe in yesterday
Oh, io credo nel passato

Testo e accordi

INTRODUZIONE:
FA

 FA            MI m        LA                        REm  REm/DO   
Yesterday, all my troubles seemed so far away   
SIb      DO                              FA         MI m
  now it looks as thought they're here to stay   
          REm   SOL        SIb       FA   
      oh! I believe in Yesterday.   

FA          MIm        LA             REm      REm/DO   
Sunddenly, I'm not half the man I used to be   
SIb         DO                FA        MIm
   there's a shadow hanging over me   
       REm  SOL             SIb           FA   
   Oh! Yesterday, came suddenly.   

MIm  LA   REm   DO   SIb          SOLm       
why  she   had   to   go, I don't  know
      DO      FA   
  she wouldn't say   
 MIm   LA   REm   DO    SIb          SOLm
  I   said   something wrong, now I   long       
     DO   FA   
 for yesterday  

FA         MIm         LA       REm        DO   
Yesterday love was such an  easy game to play   
SIb   DO             FA  
 Now I need a place to hide away   
  REm        SOL       SIb   FA   
 Oh!  I      believe, in Yesterday...   

 MIm LA   REm   DO   SIb          SOLm       
why   she   had   to   go, I don't  know
      DO                FA   
  she wouldn't say   
 MIm   LA   REm   DO    SIb        SOLm
  I   said   something wrong, now I   long       
     DO        FA   
 for yesterday  
 FA          MIm         LA                REm           REm/DO   
Yesterday love was such an  easy game to play   
SIb        DO                FA        MIm
 Now I need a place to hide away   
  REm        SOL        SIb         FA   
 Oh!  I      believe, in Yesterday...  
FA     SOL   SIB FA    
 
www,stolfaguitar.it Copyright 2019. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu